Le principali minacce per il mondo e per l'Italia - Metodologia e panel

22 Dicembre 2016

I risultati qui presentati sono parte di un più ampio sondaggio sulla politica estera italiana condotto per via telematica dal 27 novembre al 10 dicembre. Il sondaggio completo verrà pubblicato nel Rapporto "Scenari Globali e l'Italia" 2016. 

I “voti” qui riportati sono il risultato medio e ponderato dei giudizi numerici espressi dai 130 esperti che si sono sottoposti al sondaggio. Si veda l'elenco in calce. 

I valutatori sono stati chiamati a segnalare le tre minacce più rilevanti a livello globale e le tre più rilevanti per l'Italia. Nelle sezioni relative alla percezione delle minacce il valutatore ne poteva selezionare tre “potenziali” a scelta fra le 7 indicate a livello globale e le 7 indicate per l’Italia. Per stilare la classifica finale delle minacce è stato tenuto in considerazione anche l’ordine delle risposte, assegnando un peso del 100% alla prima minaccia individuata da ciascun valutatore, del 50% alla seconda minaccia, e del 25% alla terza.

Hanno preso parte al sondaggio:

Marco Alberti (ENEL), Alessia Amighini (Università del Piemonte Orientale e ISPI), Giancarlo Aragona (ex ambasciatore e ISPI), Antonio Armellini (ex ambasciatore in India), Fulvio Attinà (Università degli Studi di Catania), Carlo Bagnasco (Energetic Source), Alessandro Baracchini (Rainews24), Gaetano Barresi (Radio Rai), Pietro Batacchi (Rivista italiana difesa – RID), Andrea Beccaro (College of Europe, Varsavia), Federico Maria Bega (Promos, Camera di Commercio di Milano),  Axel Berkofsky (Università degli Studi di Pavia e ISPI), Claudio Bertolotti (Centro Alti Studi della Difesa – Casd), Tatiana Boutourline (Il Foglio), Franco Bruni (Università Bocconi, Milano e ISPI), Gian Paolo Calchi Novati (Università degli Studi di Pavia e ISPI), Paolo Calzini (Johns Hopkins University, Bologna), Vincenzo Camporini (IAI), Maurizio Caprara (Corriere della Sera), Livio Caputo (ex-ministero Esteri e Il Giornale), Andrea Carati (Università degli Studi di Milano), Maurizio Carbone (University of Glasgow), Claudio Catalano (IMT School for Advanced Studies, Lucca), Alberto Clò (Nomisma), Alessandro Colombo (Università degli Studi di Milano e ISPI), Valter Maria Coralluzzo (Università degli Studi di Torino), Stefania Craxi (Fondazione Craxi), Sara Cristaldi (ISPI), Osvaldo Croci (Memorial University of Newfoundland St. John’s, Canada), Maria Cuffaro (Rai), Stefania Danzi (Italmobiliare), Francesco Daveri (Università Cattolica del Sacro Cuore, Piacenza), Gregorio De Felice (Intesa Sanpaolo), Gianni De Gennaro (Leonardo-Finmeccanica), Massimo De Leonardis (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Mario Deaglio (Università degli Studi di Torino e La Stampa), Mario Del Pero (Institut d’Études politiques de Paris-SciencesPo), Dimitri Deliolanes (Radio TV ERT), Giuseppe Dentice (Università Cattolica del Sacro Cuore e ISPI), Giampaolo Di Paola (già ministro della Difesa e Gruppo italiano Trilateral Commission), Stefano Feltri (Il fatto quotidiano), Aldo Ferrari (Università Ca’ Foscari, Venezia e ISPI), Maurizio Ferrera (Università degli Studi di Milano), Carlo Filippini (Università Bocconi, Milano), Silvia Francescon (European Council on Foreign Relations, Roma), Carlo Frappi (Università Ca’ Foscari, Venezia e ISPI), Matteo Fumagalli Romario (Gruppo SOL), Massimo Gaggi (Corriere della Sera), Gianandrea Gaiani (Analisi Difesa), Marzio Galeotti (Università degli Studi di Milano e IEFE-Università Bocconi, Milano), Paolo Garimberti (Euronews), Pietro Ginefra (Banca d’Italia), Ferdinando Giugliano (la Repubblica), Serena Giusti (Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa e ISPI), Edoardo Greppi (Università degli Studi di Torino), Gian Maria Gros-Pietro (Intesa Sanpaolo), Carlo Jean (Centro Studi di Geopolitica Economica), Marco Lombardi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Paolo Maggiolini (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano e ISPI), Paolo Magri (ISPI), Dario Maltese (la Repubblica), Bruno Marasà (Parlamento europeo), Carlo Marsili (ex ambasciatore in Turchia e ISPI), Alberto Martinelli (Università degli Studi di Milano), Giampiero Massolo (Fincantieri e ISPI) Paolo Messa (Centro Studi Americani), Karim Mezran (Rafik Hariri Center for the Middle East, Atlantic Council, Washington DC), Alessandro Minuto Rizzo (NATO Staff College), Laura Mirachian (ex Ministero Affari Esteri), Antonella Mori (Università Bocconi, Milano e ISPI), Carlo Musso (Leonardo-Finmeccanica), Bruno Nascimbene (Università degli Studi di Milano),  Alberto Negri (Il Sole 24 Ore), Massimo Nicolazzi (Centrex e ISPI), Vincenzo Nigro (la Repubblica), Leopoldo Nuti (Università degli Studi di Roma 3), Romeo Orlandi (Osservatorio Asia),  Francesca Paci (La Stampa), Claudio Pagliara (Rai), Valeria Palumbo (Rcs e ISPI), Giuseppe Parigi (Banca d’Italia), Gianfranco Pasquino (Johns Hopkins University, Bologna), Francesco Passarelli (Università Bocconi, Milano e ISPI), Gianluca Pastori (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Nicola Pedde (Institute for Global Studies, Roma), Riccardo Perissich (ex DG Industria, Commissione Ue), Annalisa Perteghella (ISPI), Fabio Petito (University of Sussex), Alessandro Pio (ex Asian Development Bank e ISPI), Andrea Plebani, (Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia e ISPI), Fausto Pocar (Istituto internazionale di Diritto umanitario, Sanremo), Stefano Polli (Ansa), Giovanni Puglisi (Fondazione Sicilia), Luca Ratti (American University of Rome), Luca Rigoni (Mediaset), Beda Romano (il Sole 24 Ore), Sergio Romano (ex-ambasciatore e Corriere della Sera), Enrico Rondoni (Mediaset), Marcello Sala (Intesa Sanpaolo), Pietro Sala (Assolombarda)Gianluca Salsecci (Intesa Sanpaolo), Armando Sanguini (ex ambasciatore in Arabia Saudita e Ispi), Fabio Scuto (la Repubblica), Carlo Secchi (Università Bocconi, Milano e ISPI), Paolo Segatti (Università degli Studi di Milano), Danilo Taino (Corriere della Sera), Valeria Talbot (ISPI), Fabrizio Tassinari (Danish Institute for International Studies – DIIS), Mario Telò (Université libre de Bruxelles e Luiss-Guido Carli di Roma), Massimo Teodori (scrittore), Enrica Toninelli (Rainews24), Roberto Toscano (ex ambasciatore in India e Cidob), Stefano M. Torelli (ISPI), Ugo Tramballi (Il Sole 24 Ore), Anna Vanzan (Università degli Studi di Milano), Antonio Varsori (Università degli Studi di Padova), Arturo Varvelli (ISPI), Riccardo Venchiarutti (Rai), Franco Venturini (Corriere della Sera), Matteo Villa (ISPI), Antonio Villafranca (ISPI), Loris Zanatta (Università di Bologna)