Europa

Youth for Europe 'The Parliament and Us' - Catania

Giovedì, 23 Marzo, 2017 - 10:30
Catania, Università degli Studi di Catania

Romania: la protesta come strumento di democrazia

Lunedì, 13 Febbraio, 2017

Mihaela Iordache

A 27 anni dalla Rivoluzione dell’89 che portò alla caduta del regime comunista di Nicolae Ceausescu, la Romania – oggi paese membro dell’Ue e della Nato – torna di nuovo sotto i riflettori internazionali in seguito alle ampie proteste scoppiate nella capitale Bucarest e in altre grandi città del paese a partire dalla seconda metà di gennaio.

"L'età dell'incertezza. Scenari globali e l'Italia" - Presentazione Rapporto 2017

La radicalizzazione delle incertezze che investono contemporaneamente i singoli attori politici e il sistema internazionale è stata sicuramente al centro della scena nell’ultimo anno: dalla vittoria della Brexit ai nuovi successi dei movimenti nazionalisti e populisti in vari paesi europei; dalla sconcertante paralisi della comunità internazionale di fronte alla guerra in Siria alla nuova ondata di attacchi terroristici in Europa; dalle nuove crisi in paesi quali il Brasile e il Sudafrica, fino alla vittoria di Donald Trump alle elezio

Data di pubblicazione: 
Gio, 02/16/2017
Italiano

La "nuova" politica in Europa: crisi della o nella democrazia?, Roma 9 febbraio

Negli ultimi anni sono emersi movimenti e leader politici che vengono spesso identificati non solo come un sintomo, ma anche come una causa della crisi della democrazia. Secondo un’altra lettura, questi svolgono invece una importante funzione democratica perché convogliano il malcontento popolare nell’alveo della democrazia stessa, limitandone le derive violente.

Data di pubblicazione: 
Gio, 02/09/2017
Italiano

Europe 2017: Make It or Break It?

The international conference "Europe 2017: Make It or Break It?" (Rome, 24 January) tackled the main issues that might hinder the future of the European integration process and advanced proposals to overcome today’s stalemate. The policy brief "Europe 2017: Make It or Break It?" authored by Franco Bruni (ISPI), Sergio Fabbrini (SoG) and Marcello Messori (SEP) was presented and discussed on this occasion.

Data di pubblicazione: 
Mer, 01/25/2017
Undefined

"Europe 2017. Make It or Break It?", Policy Brief

In a crucial year for the future of the EU, ISPI - together with SoG and SEP (LUISS) - have jointly produced the Policy Brief "Europe 2017: Make It or Break It?". The paper is authored by Franco Bruni (ISPI), Sergio Fabbrini (SoG) and Marcello Messori (SEP).

Data di pubblicazione: 
Mar, 01/24/2017
Italiano

Kosovo-Serbia: il “treno del passato” che mina le basi del futuro

Mercoledì, 18 Gennaio, 2017

Francesk Fusha

Le tensioni tra Kosovo e Serbia sono tornate a salire ai massimi livelli. L’ultimo episodio degno di nota risale all’estate del 2011 quando Hashim Thaçi, ai tempi primo ministro, ordinò alle forze speciali di polizia di riprendere il controllo dei due punti di frontiera con la Serbia di Jarinje e Brnjak[1].

"Europe 2017: Make it or Break it?", Roma 24 gennaio

Il 2017 sarà un anno cruciale per le sorti dell’Ue, con una crescita economica anemica, paesi chiave chiamati alle urne e Brexit alle porte. Tutto ciò mentre cresce la disaffezione al progetto europeo, le migrazioni continuano a dividere e il contesto internazionale è sempre più imprevedibile. Cosa fare per salvare e rafforzare quanto fatto finora dall’Ue? Come ripensarla per renderla più vicina ai cittadini? Come agire in particolare in campo economico e in merito all’Euro?

Data di pubblicazione: 
Mar, 01/24/2017
Italiano

Pagine

Subscribe to RSS - Europa