Global Governance

Glossario e cronologia delle relazioni USA-Cina

Italiano

GLOSSARIO


Il Pivot to Asia

Data di pubblicazione: 
Mar, 02/21/2017

"L'età dell'incertezza. Scenari globali e l'Italia" - Presentazione Rapporto 2017

La radicalizzazione delle incertezze che investono contemporaneamente i singoli attori politici e il sistema internazionale è stata sicuramente al centro della scena nell’ultimo anno: dalla vittoria della Brexit ai nuovi successi dei movimenti nazionalisti e populisti in vari paesi europei; dalla sconcertante paralisi della comunità internazionale di fronte alla guerra in Siria alla nuova ondata di attacchi terroristici in Europa; dalle nuove crisi in paesi quali il Brasile e il Sudafrica, fino alla vittoria di Donald Trump alle elezio

Data di pubblicazione: 
Gio, 02/16/2017
Italiano

Falsificazione e propaganda nel mondo globalizzato

Giovedì, 19 Gennaio, 2017

Emidio Diodato

L’abbondanza di storie inventate per essere diffuse come vere durante la campagna presidenziale negli Stati Uniti ha sollevato un serio dubbio circa il loro impatto sul risultato elettorale. Molto probabilmente se ne tornerà a parlare in occasione dei prossimi appuntamenti alle urne in Europa. Di fatto, le storie inventate e diffuse come vere non sono semplici “contraffazioni” così come i marchi della moda venduti nelle spiagge.

2017: Il mondo che verrà

Come ogni anno, ISPI ha realizzato un Dossier speciale sui possibili scenari e orientamenti di politica internazionale dell’ "anno che verrà", cercando di coglierne i principali elementi (Issues, Crises, People, Countries to Watch) e chiedendo a qualificati esperti di analizzarli in prospettiva.

Data di pubblicazione: 
Mar, 12/27/2016
Italiano

Lotta al cambiamento climatico: e ora?

Martedì, 27 Dicembre, 2016

Matteo Villa

9 novembre 2016: gli sguardi tetri dei delegati nazionali alla COP22 di Marrakech sono tutto un programma. La vittoria di Donald Trump ha trasformato la conferenza, che sarebbe dovuta servire a congratularsi reciprocamente per il lavoro fatto nel corso del 2016, in un’autopsia dell’esito delle elezioni americane e del loro possibile impatto sui negoziati internazionali sul clima.

Futuro incerto per il commercio internazionale

Martedì, 27 Dicembre, 2016

Lucia Tajoli

Il 2017 sarà caratterizzato da una notevole incertezza per quanto riguarda il commercio internazionale. Già dal 2011, si è osservato un rallentamento sostanziale nella crescita degli scambi mondiali, dopo molti anni di aumenti molto sostenuti. Il rapporto tra commercio mondiale e PIL mondiale sta diminuendo, per diverse ragioni molto dibattute nelle analisi degli specialisti. Per alcuni economisti questo rallentamento nella globalizzazione è un indicatore preoccupante, per altri si tratta semplicemente di un fenomeno fisiologico.

Russia: con Trump sarà reset?

Martedì, 27 Dicembre, 2016

Aldo Ferrari

I complimenti reciproci tra Trump e Putin durante la campagna elettorale, le persistenti accuse alla Russia di aver interferito nella campagna elettorale ai danni di Hillary Clinton, l’applauso fragoroso del parlamento russo alla notizia dell’esito del voto negli Stati Uniti, le rapide e presumibilmente sincere congratulazioni di Putin, il banchetto in suo onore offerto dal leader nazionalista Vladimir Zhirinovsky, tutto sembrerebbe indicare che Mosca sia entusiasta del nuovo presidente statunitense.

Monsieur (Madame?) le Président de France

Martedì, 27 Dicembre, 2016

Massimo Nava

È la madre di tutte le battaglie. Le presidenziali francesi, cui seguirà il rinnovo dell'Assemblea, sono un appuntamento decisivo: per la Francia e per l'Europa che guarda alla Francia con sempre maggiore apprensione. Passano infatti da Parigi molte delle strade che conducono a un bivio cruciale: un nuovo inizio del processo europeo o l'implosione, sull'onda trionfante dei populismi e dei nazionalismi.

Piccoli Trump crescono

Martedì, 27 Dicembre, 2016

Alberto Martinelli

L’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti è stata accolta con entusiasmo dai leader dei partiti populisti europei, da Nigel Farage (ormai ex leader di Ukip e primo esponente politico europeo ad essere ricevuto da Trump in riconoscimento del suo ruolo di battistrada) a Geert Wilders, leader del partito della libertà olandese che l’ha definita “una vittoria storica, una rivoluzione!”, da Marine Le Pen, leader del Front National francese che l’ha salutata come “un’ottima notizia”, a Viktor Orbán, capo di Fidesz, il partito al governo i

Pagine

Subscribe to RSS - Global Governance